Sugar And Cakes

mercoledì 15 febbraio 2012

TORTA S.VALENTINO - AUGURI A TUTTI GLI INNAMORATI






Mi è stata richiesta una torta per S. Valentino e non potevo esimermi da farla super romantica ed elegante, arricchita dalle mie rose. Come spesso vi ho detto adoro fare le rose con la pasta di zucchero, anche se guardandole credo che devo ancora migliorare alcuni aspetti, le vorrei perfette!!! 
Mi è stato data una indicazione su come doveva essere questa torta, ma poi mi sono fatta guidare dal mio istinto creativo ed ho creato con la mia fantasia.
La grossa indicazione è stata voglio una torta a forma di cuore, mi piace l'effetto trapunta, magari me la fai rossa.
Io l'ho visualizzata così come un cuscino con un bel bouquet di rose bianche glitterate rosse e boccioli di rosa.
Per quanto riguarda il bordo l'ho voluto creare un pò ricco, non volevo il classico fiocco, per questo ho creato prima un bordo bianco dove ho creato il merletto e poi ho sovrapposto un altro bordo, rosso, che avevo lavorato forandolo e facendoci tanti cuoricini in tema per la festa.
Ho chiuso poi il bordo con un fiocchetto piccolo delicato, con delle code arricciate.
La copertura rossa in pasta di zucchero è venuta bellissima.
E mi è piaciuta molto l'idea dell'ultimo minuto di applicare i due cuori con le iniziali dei due festeggiati.
Il tocco in più per renderla più elegante è stato quello di ricoprire il sotto torta con pasta di zucchero bianca.
La base è una moretta, la super collaudatissima moretta, due dosi cotta nello stampo a cuore, con farcia simil ferrero rocher, anche questa molto collaudata e molto richiesta, a prova di super goloso!!!
Ho stuccato la torta con crema al burro meringata e coperta con pasta di zucchero setosa al miele.
Le rose e i boccioli li ho creati in gum paste.
Tutti gli altri decori sono in pasta di zucchero setosa al miele.
Spero che sia abbastanza romantica ed elegante e soprattutto che vi piaccia.















BUON APPETITO!!!

14 commenti:

  1. davvero bella la tua torta complimenti sei proprio brava......un baciotto maria, se ti va passa da me per fare due chiacchiere golose.....ti seguo e sei nel mio blog roll

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille tesoro un bacione e un abbraccio anche a te!!!

      Elimina
  2. che torta meravigliosa.... fa diventare romantica anche un'orsa come me... :*)
    Baciotto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao dolcissima, grazie mille e non è proprio vero che sei un'orsa!!! Un bacione!!!

      Elimina
  3. semplicemente stupenda, perfetta per il giorno di San Valentino.

    RispondiElimina
  4. Ciao Lara!Ho scoperto per caso il tuo blog e me ne sono innamorata!!! Complimenti per le tue torte spettacolari. Una domandina: tra un mese sarà il compleanno del mio bimbo e vorrei fargli una torta a due piani con base 30 bianchina e sopra, 22 moretta. La festa sarebbe per il sabato pomeriggio.Posso ricoprire entrambe le torte con la pdz setosa già la sera prima e metterle in frigo o la copertura devo farla il giorno stesso della festa? Grazie e ancora complimenti
    Romina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Romina e ben venuta, grazie per i complimenti. Puoi tranquillamente ricoprirle entrambe la sera prima e metterle anche in asse e poi ultimare tutte le decorazioni del caso il giorno dopo così potrai lavorare tranquillamente senza fretta. Puoi anche farla tutta il giorno prima se il tuo frigo è no-frost la pdz in frigo non soffrirà assolutamente l'umidità!!! Se invece non lo è si può rovinare e divenire umida. A me una volta decorate e messe in frigo non si muovono per nulla!! Ciao e buona torta!!!

      Elimina
  5. Grazie per la risposta! Allora le farò entrambe la sera prima visto che fortunatamente ho il frigo no-frost!!!!! Per non lasciare nulla al caso, ho iniziato a fare le prove con le due basi e, mentre la biondina da 30 fatta con 3 dosi e cotta esattamente come hai suggerito te per 45 minuti a 150° e altri 25 minuti a 140° mi è venuta perfetta e molto alta; per contro, la moretta fatta con 1 dose in stampo da 22 mi è rimasta piuttosto bassa (altezza bordo esterno di 3 cm). L'ho cotta per 45 minuti a 150° e altri 10 minuti a 140°e l'ho lasciata 5 minuti in forno aperto dopo la cottura. Il procedimento che ho seguito era uguale a quello della biondina e per montare uova e zucchero ho la planetaria che lavora per me!!! Ho sbagliato con la cottura? Ho constatato che il mio forno cuoce come il tuo visto che seguendo i tempi di cottura da te indicati per la biondina, mi è venuta perfetta. Posso chiederti un consiglio circa la cottura della moretta sia in stampo da 20 che in stampo da 22? Te ne sarei grata così riprovo a farla con i nuovi accorgimenti. Grazie
    Romina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Romina ti dico che ultimamente facendone moltissime di biondine e di morette solo ieri ne ho sfornate tre bionde in stampo da 20 cm una dose, ho notato che la bionda e la mora non hanno lo stesso comportamento. Ad esempio queste ultime tre anche a me non sono cresciute molto e avevo cambiato lievito. Ritornerò al vecchio lievito e ti consiglio questo. Prova a fare visto che non ti sale molto una doppia dose sia per lo stampo 20 che per il 22. Riempi però la teglia solo fino a 3/4, il resto utilizzalo magari dopo la cottura di essa, in dei pirottini tanto se l'impasto attende sul tavolo non fa nulla. Per la cottura io il mio forno ultimamente non me le spacca e le cuoce perfettamente una dose a 150° per quarantacinque minuti. La doppia dose a 150° in un'ora e cinque/dieci e la tripla dose a 150° in un'ora e venticinque minuti spaccati. Prova a raddoppiare la dose per lo stampo da 20 e 22 oppure a variare il lievito. Io ho notato questo perchè seguendo sempre la stessa procedure queste ultime non sono salite e avevo cambiato lievito. Poi fammi sapere come è andata. Tanto per colazione vuote sono deliziose. Ciao
      PS. Io esco subito la torta e la sformo su una gratella per il raffreddamento non la lascio più in forno con la porta aperta anche questo l'ho notato strada facendo.

      Elimina
  6. Grazie di cuore, Lara.....
    Sei stata veramente molto gentile a rispondermi e mi hai tolto molti dubbi. Sicuramente seguirò il tuo consiglio sulla cottura e poi ti farò sapere. Io come lievito uso quello per dolci della pane degli angeli perchè non riesco a trovare quello specifico per pan di spagna. Grazie ancora per le risposte e per il tuo blog molto ben fatto dove tutto è spiegato nei minimi particolari. Ciao :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Romina il lievito pane angeli è ottimo tienilo pure fa nulla se non usi quello per pan di spagna fidati. Grazie di seguirmi e di perdere il tuo tempo per leggere tutto quello che scrivo!!! Prova a variare la cottura e attendo di sapere che sicuramente sarà venuto tutto perfetto ne sono sicura!!! Un bacione e ricordati per qualsiasi cosa sono sempre qua magari impiego un pò per rispondere ma lo faccio sicuramente. Buona serata.

      Elimina