Sugar And Cakes

martedì 20 settembre 2011

TORTA CON CREMA DI MASCARPONE - APPUNTI SULLA COTTURA DELLA BIONDINA





Sto fancendo le prove di cottura per la biondina per ovviare al fastidiosissimo effetto vulcano, molto dannoso se si vuole ricoprire la torta con pdz o mmf, per questo spessimo la sto rifacendo anche in vista della mia ultima fatica....E non dico altro...Nelle varie prove mi ero riproposta di non farcirla, visto che è buonissima così semplicemente spolverizzata con zucchero a velo ed infatti così è stato, per colazione è semplicemente deliziosa, morbidissima, infatti già vi avevo detto che non necessiterebbe nemmeno di essere bagnata. Nell'ultima prova, però quella definitiva diciamo, in quanto la cottura è stata soddisfacente, sia per quanto riguarda la crescita sia per il mancato effetto vulcano, non mi sono sentita di lasciarla vuota, perchè avevo una confezione di mascarpone in frigo che non poteva essere abbandonata lì. Quindi andiamo a vedere cosa ho fatto.





INGREDIENTI (per la biondina doppia dose):

6 uova

100 gr. d'olio di semi

200 ml. di latte

240 gr. di zucchero


70 gr. di fecola

2 bustine di lievito per pan di spagna


INGREDIENTI (per la farcia):

250 gr. di mascarpone

200 gr. di latte condensato

gocce di cioccolato fondente


Preparamo la biondina.


(Per le foto del procedimento vi rimando al post dedicato perchè con questo pc non riesco a caricarle).
Dopo aver preparato tutti gli ingredienti, apro le uova necessariamente tenute a temperatuera ambiente dalla sera prima, in una ciotola e aggiungo lo zucchero.
Come prevede la ricetta originale dobbiamo montare le uova per almeno dieci minuti, solo così saranno ben montate e "scriveranno" sul composto sottostante.
Una volta montate le uova aggiungo l'olio sempre con lo sbattitore elettrico in azione.
Poi incorporo il latte.
A questo punto inizio ad aggiungere piano piano la farina setacciata con la fecola e il lievito.
Una volta esaurtita tutta la nostra farina, la nostra torta è pronta per essere riversata in uno stampo apribile imburrato ed infarinato.
Bisogna necessariamente iniziare a riversare il composto dai lati e poi fino al centro.
Poi con un cucchiaio pratichiamo un cerchio al centro senza graffiare il fondo in maniera di spingere il composto ai lati.
A questo punto possiamo infornare nella parte bassa del forno pre-riscaldato a 150° statico per i primi 45 minuti e portarlo a 140° per ugli ultimi 15 minuti (totali 60 minuti di cottura) necessaria la prova stecchino e comunque queste regole valgono per il mio forno, bisogna fare le prove per arrivare alla cottura ottimale.

Ecco cosa ho ottenuto, praticamente perfetta o quasi.


La lasciamo raffreddare nello stampo per una diecina di minuti e poi totalmente su una gratella.

Eccola in tutto il suo splendore.




Prepariamola farcia.

Mettiamo in una ciotola il mascarpone.




Montiamo il mascarpone con lo sbattitore elettrico.



Aggiungiamo lentamente il latte condensato con lo sbattitore in funzione.



Ecco la crema è pronta  e qui trovate la ricetta originale.




Montiamo la torta.

Tagliamo la torta in tre parti ossia togliamo il cappello e dividiamo in due la parte restante.

Spalmiamo la parte sotto con metà crema.




Richiudiamo con il disco di mezzo.



Spalmiamo anche questo disco con la crema restante e ho aggiunto anche gocce di cioccolato fondente.
Richiudiamo con il cappelllo.


Spolverizziamo con lo zucchero a velo.

La nostra torta è pronta.




BUON APPETITO!!!

12 commenti:

  1. M E R A V I G L I O S A !
    COMPLIMENTI Lara:)

    RispondiElimina
  2. ci stai quasi riuscendo a farla rimanere piana...dai dai.che sei diventata brava!!!vado a curiosare la ricetta originale della crema....ma dimmi una cosa....il latte condensato e' buono?...non l'ho mai acquistato!?!

    RispondiElimina
  3. Si stupenda torta anche per la farcia.
    Proverò la tua ricetta della biondina.
    Se volehttp://azzurratagliaecucina.blogspot.com/2011/04/torta-di-compleanno.htmlssi cimentarti in una ennesima prova ti metto il link della mia, a presto ciao

    RispondiElimina
  4. La torta sembra perfetta ma non capisco perchè metti due bustine di lievito, poi ho una domanda di che diametro è la tortiera?
    ciao

    Cristina

    RispondiElimina
  5. ti è venuta proprio bella ! Come mai le altre volte ti è venuto l'effetto vulcano ? facendo i vari tentativi avrai cambiato di volta in volta ciò che credevi facesse quell'effetto ... che accorgimento hai usato per non fare l'effetto ? sarebbe interessante sapere come sei arrivata alla cottura ideale . Baciuzzi

    RispondiElimina
  6. Eccomi forse ce la faccio a rispondervi a tutte:
    @Maria: grazie mille un bacione!!
    @lafamevienmangiando: il latte condensato è ottimo per preparare farce ad es. la famosa camy cream che la trovi anche qui sul mio sito si fa con latte condensato e altre cose...logicamente assaggiato così è molto dolce ma ti assicuro che vengono creme stupende!!!
    @Azzurra: appena avrò una connessione decente passo a vedere
    @patatina: prova mi raccomando e fammi sapere
    @Cristina: ho messo due bustine perchè ho scoperto che raddoppiando le dosi dovevo raddoppiare anche il lievito altrimenti non si alzava anzi una volta cotta si sgonfiava!!! La tortiera è diametro 26 e la ricetta originale della biondina da una dose è per un diametro 22
    @ Housewives: come ho scritto sul post le varie prove riguardano la cottura ma per il mio forno perchè per gli altri non so come si comportano dovete fare esperimenti, una su tutte ho scoperto che raddoppiando la dose dovevo raddoppiare anche il lievito altrimenti non si alzava e non veniva morbida cambiando la cottura, poi le prime volte la cuocevo a ventilato troppo aggressivo ho portato la temperatura da 180 a 170 e anche 160 ma niente, alla fine ho scoperto che è meglio il tradizionale a 150 come ho scritto per i primi quarantacinque minuti e per gli ultimi 15 a 140 sempre statico ma tutto questo vale sempre per il mio forno perchè leggendo qua e là ho scoperto che la temperatura che imposti sul display in realtà in tutti i forni dentro è sempre più alta si forma la crosta subito che poi viene spaccata dal dolce liquido che sale da sotto...Spero di essere stata abbastanza chiara altrimenti sono qua connessione permettendo...Bacioni

    RispondiElimina
  7. Ho dimenticato di dire che oltre alle prove di cottura dovrete necessariamente seguire i consigli sulle uova e sul modo di riversare il composto nello stampo e il trucco del cerchio...bacioni a tutte!!!

    RispondiElimina
  8. Che meraviglia questa torta: è altissima! Anche io ho qualche problemino di cottura con il mio forno, cuoce di più in alcuni punti, molto di più, devo assolutamente fare qualcosa per migliorare la cottura...CIAO SILVIA

    RispondiElimina
  9. @sississima: cara Silvia provare provare provare e alla fine avrai tu la meglio su di lui vedrai!!!!

    RispondiElimina
  10. meravigliosa! complimenti! è perfettissimaaa!!

    RispondiElimina

Etichette