Sugar And Cakes

mercoledì 28 settembre 2011

LA MIA TORTA PER IL CONCORSO DOLCI AIUTI



Oggi vi presento la torta che ho deciso di preparare per il concorso di Dolci Aiuti . Dovevo preparare una torta a tema ossia ispirandomi al loro logo. Pensando l'ho visualizzata così. Spero vi piaccia. Si tratta di tre dosi di biondina in stampo da 30 cm, con ganache al cioccolato bianco, ricoperta con crema al burro meringata, copertura in pdz al miele, decori e pupo in mmf. Ho voluto sperimentare la pdz al miele e devo dire che sono stata veramente soddisfatta e presto vi lascerò un post dedicato con alcune dritte!! E poi un'altra biondina? Ebbene sì avendo ormai trovato la cottura giusta e scoperto sin dall'inizio che è una base ideale per consistenza e gusto ad essere ricoperta, non la lascio più. Allora andiamo a vedere come l'ho preparata.






INGREDIENTI (per la biondina):

9 uova

360 gr. di zucchero semolato

150 gr. di olio di semi

450 gr. di farina "00" per dolci

105 gr. di fecola di patate

3 bustine di lievito vanigliato per dolci


INGREDIENTI (per la ganache):

250 gr. di mascarpone

100 gr. di latte condensato

150 ml. di panna fresca

150 gr. di cioccolato bianco


INGREDIENTI (per la pdz):

30 gr. di acqua fredda

5 gr. di colla di pesce in fogli

50 gr. di miele

450 gr. di zav più quello che impasta


INGREDIENTI (per mmf):

150 gr. di marshmallow bianchi

330 gr. di zucchero a velo

3 cucchiai di acqua



Preparo la biondina


Ho iniziato mettendo le uova e lo zucchero in una ciotola.

Poi ho posizionato la ciotola a bagno maria con il fuoco accesso al minimo (un'altra dritta per ottenere un'ottima biondina).


Ho sbattuto le uova con lo zucchero per almeno dieci minuti, sono montate talmente tanto da riempire la ciotola e comunque le uova devono "scrivere".

Aggiungo olio e poi latte tiepidi, sempre continuando a mescolare.

Il tutto è molto gonfio.



In un piatto fondo ho mescolato farina e fecola.

Li aggiungo a mano, a mano al composto setacciandoli e continuando a mescolare con le fruste elettriche.



Una volta esaurita tutta la farina e fecola, aggiungo sempre setacciandolo, il lievito, continuando a mescolare.

Ora riverso il composto in uno stampo imburrato e infarinato, sempre seguendo il trucchetto di partire a riempire i lati.

Una volta versato tutto secondo trucchetto quello del cucchiaio, ossia spingete con un cucchiaio il composto verso i bordi, senza graffiare il fondo e scrivendo sul composto un cerchio.

Inforno a 150° statico, con forno pre-riscaldato, per i primi 45 minuti e poi gli altri 25 (ce ne sono voluti di più ma vale sempre la prova stecchino) a 140° sempre statico. Questo sempre relativo al mio forno.

La biondina è pronta la lascio raffreddare una diecina di minuti nel suo stampo, poi finisco il raffreddamento su una gratella.




Preparo la ganache

Trovate il post dedicato alle ganache qui.

Inizio con mettere la panna nel pentolino e la porto quasi a bollore (non deve bollire).


Aggiungo la cioccolata spezzettata grossolanamente, mescolo bene fino a completo scioglimento e lascio raffreddare.



Intanto monto il mascarpone con le fruste elettriche.

Sempre con le fruste in funzione aggiungo pian piano il latte condensato.



Una volta che la ganache è fredda la monto con le fruste.

La aggiungo al mascarpone con una paletta senza smontarla e dò qualche giro di frusta per mescolare il tutto.




Montiamo la torta

Taglio la biondina in tre parti, ossia tolgo il "cappello" e la base rimasta la ridivido in due.

Ricopro la prima base con la ganache, questa volta non ho bagnato la superficie perchè come vi ho detto ho provato anche senza bagna ed è deliziosa comunque.



Appoggio l'altra base sulla ganache e ricopro con la metà di ganache rimasta.



Chiudo con il cappello e metto in frigo a "tirare" tutta la notte.


Logicamente avremmo preparato le decorazioni con qualche giorno di anticipo perchè dovranno seccare.
Ho fatto la scritta, il topper con bimbo e squali con mmf, una dose è stata sufficiente.

Il giorno seguente dovremmo ricoprire con uno strato di pdz la torta ed una dose è sufficiente per ricoprire una torta diametro 30 cm. e ne avanza anche un pochina. Non prima però di averla "stuccata" bene con una crema al burro.




Una volta ricoperta procediamo ad attaccare i decori sulla torta, semplicemente bagnandoli leggermente con un pennellino umido.
Se invece i decori sono pesanti sarà necessaria un pochino di glassa reale.

Ecco la mia torta è pronta.






BUON APPETITO!!!

Etichette