Sugar And Cakes

lunedì 5 settembre 2011

FOCACCIA FREDDA CON SPECK RUCOLA E POMODORINI



La mia chiavetta non funziona quindi non riesco a pubblicare ed in più anche il computer devo portarlo in assistenza, è proprio una disdetta, riesco per il momento a lasciarvi questa, perchè la voglia di impastare lievitati non manca mai, nemmeno con il caldo, però per venire ad un compromesso con mio marito e non sentirlo borbottare, perchè ho ancora il coraggio di accendere il mio adorato forno, opto per la focaccia, perchè con cottura più veloce e si presta bene ad essere gustata fredda con farciture che non necessitano di cottura. Ho voluto provare a variare la mia ricetta base che uso da tempo, sostituendo una parte d'acqua con il latte e devo dire che è venuta davvero ottima, un esperimento ben riuscito. Ah e dopo averne gustata quasi mezza mi è venuta l'idea di aggiungere tocchetti di mozzarella fresca, sempre a freddo, beh veramente deliziosa!!! Ora però vi dico cosa fare.




INGREDIENTI (per la focaccia):


50 ml. d'olio extravergine d'oliva Dante solo per l'impasto

1 cucchiaino di sale

1 cucchiaino di zucchero

300 ml. di acqua calda

100 ml. di latte

1 cubetto di lievito di birra

Sale grosso


INGREDIENTI (per farcire la focaccia):

2 hg. di speck

200 gr. di rucola fresca

250 gr. di pomodorini pachino

facoltative un paio di mozzarelle fresche



Ho versato l'acqua calda in una brocca e vi ho sciolto il sale.



Verso l'acqua in una ciotola.





Mescolo velocemente con una forchetta.

Intanto scaldo leggermente il latte, vi sciolgo il cucchiaino di zucchero e fuori dalla fiamma aggiungo il cubetto di lievito di birra.





Faccio sciogliere il lievito.

A questo punto verso a pioggia metà della quantità totale di farina manitoba Molino Chiavazza nella ciotola con acqua ed olio.



Mescolo velocemente con la forchetta ottenendo una pastella liquida.




Incorporo l'altra metà di farina manitoba Molino Chiavazza.



Aggiungo il latte con il lievito, continuo ad impastare con la forchetta.



Quando l'impasto inizia a staccarsi dalle pareti, riverso l'impasto sul tavolo leggermente infarinato.



Impasto velocemente con le mani ottenendo un impasto liscio ed omogeneo.




Ungo bene una leccarda da forno con olio extravergine d'oliva Dante.




Metto l'impasto nella leccarda e spennello la superficie dell'impasto con olio extravergine d'oliva Dante, prelevandolo dalla teglia.



Ora metto l'impasto al calduccio a lievitare per almeno due ore.

Passato il tempo necessario sarà più che raddoppiato, coprendo quasi tutta la leccarda.



A questo punto allargo l'impasto con le mani, fino a coprire tutta la teglia, irroro la superficie con olio extravergine d'oliva Dante e salo leggermente con sale grosso.




Rimetto l'impasto a lievitare per una mezz'ora.

Lo riprendo e mentre attendo il pre-riscaldamento del forno a 220° ventilato, pratico delle fossette con i polpastrelli, sulla superficie della focaccia.



Intanto che attendo l'impasto continua a lievitare.

Appena il forno è caldo, inforno la mia focaccia per una ventina di minuti.

La focaccia è pronta.



Attendo che si raffreddi.

Intanto in una ciotola metto la rucola con i pomodorini.




Condisco il tutto con sale e olio extravergine d'oliva Dante.



Una volta che la focaccia si è raffreddata condisco la superficie con fettine di speck.



Poi aggiungo la rucola con i pomodorini.



Ecco la focaccia è pronta.




BUON APPETITO!!!


Nota: ho affettato perfettamente la mia focaccia con Pizzino linea I Genietti IPAC. La prima volta che l'ho visto pensavo fosse la classica rotella per affettare pizze che poi non le affetta nemmeno molto se sono croccanti e si fa una gran fatica, invece utizzandolo sono rimasta stupita dalla eccezionale utilità e soprattutto dalla facilità con cui si può affettare precisamente e perfettamente una pizza o una focaccia. Ora ho anche capito come mai la rotella è protetta con una specie di astuccio, questo perchè è molto affilata.
Beh geniale questo attrezzino dei Genietti IPAC, proprio utile. Eccolo qui, ah e si vede anche l'aggiunta successiva della mozzarella.




Etichette