Sugar And Cakes

venerdì 5 agosto 2011

CROSTATA CON CONFETTURA DI PETALI DI ROSA



Sempre per il terzo contest Molino Chiavazza ho voluto creare questa crostata e vista l'occasione ho voluto sperimentare questa particolare confettura gentilmente selezionata da Atmosfera Italiana la confettura di Petali di Rosa dell'azienda I Dossi. La base della crostata è sempre la mia base collaudatissima. L'abbinamento è stato molto azzeccato e lo avevo già capito durante la cottura, perchè il buonissimo odore della frolla che cuoceva in forno si fondeva deliziosamente con un delicato odore di rosa. Infatti diciamo che questa crostata viene mangiata prima con il naso e poi con la bocca, in quanto il suo profumo è deliziosamente inebriante.
Grazie ad Atmosfera Italiana per l'omaggio e a Molino Chiavazza per i suoi contest sempre molto stimolanti. Allora mani in pasta e via con la ricetta.





INGREDIENTI (per due basi crostate):

4 uova

400 gr. di farina antigrumi Molino Chiavazza più quella che impasta

100 gr. di burro

200 gr. di zucchero semolato

1 bustina di lievito vanigliato per dolci


INGREDIENTI (per la farcia):



Come vi ho già detto questa ricetta serve per ottenere due basi crostate.
Io L'altra base ottenuta l'ho farcita con ricotta.


Prepariamo la base

Versiamo la farina sul tavolo.



Aggiungiamo lo zucchero semolato.



Versiamo anche il lievito.



Mescoliamo il tutto con le mani e creiamo la fontana.

Nel centro apriamo le uova.



Iniziamo a sbattere le uova con la forchetta raccogliendo la farina ai lati.



Quando il composto inizia ad indurirsi spezzettiamoci sopra il burro leggermente intiepidito a temperatura ambiente, solo per alcuni minuti.



Iniziamo ad impastare il tutto con le mani, se necessario aggiungiamo altra farina un poco alla volta, fino ad ottenere un panetto morbidissimo, liscio ed omogeneo.




Lasciamolo riposare sul tavolo infarinato, giusto il tempo di preparare gli stampi da forno con la carta forno e di accendere il forno per il pre-riscaldamento a 180° ventilato.

Tagliamo una parte dell'impasto con un coltello, meno della metà.




Stendiamola leggermente sul piano infarinato e portiamola nello stampo, facendo attenzione perchè l'impasto è molto morbido.
Infatti a questo punto proseguiamo a stenderlo con le mani direttamente nella teglia, alzando un pochino i bordi.



Montiamo la crostata

Prendiamo la marmellata e spalmiamone una buona quantità su tutta la superficie della crostata lasciando leggermente libero il bordo, solo per qualche millimetro.




Prendiamo l'ultima parte d'impasto (visto che avevamo già preparato un'altra crostata) e stendiamolo sul piano infarinato.

Con l'aiuto di una rotella dentellata tagliamo le strisce necessarie per chiudere la crostata.



Andremo a chiuderla prima verticalmente e poi obliquamente, per ottenere una sorta di scacchiera.




Rimaneggiamo i ritagli di pasta avanzata ed andiamo a lavorarli per aggiungerli sul bordo della crostata, per chiudere così per benino il bordo.

Così come in foto.




La profumatissima crostata è pronta per essere infornata.




Inforniamo in forno già caldo a 180° ventilato per venti minuti.

Lasciamola riposare, dopo la cottura, cinque minuti nel forno con lo sportello aperto.

La crostata con confettura di petali di rosa è pronta.




Anche per questa crostata la lasciamo intiepidire nello stampo per una diecina di minuti e poi sformiamola delicatamente.

Non lasciatela raffreddare nello stampo altrimenti la carta forno inumidirà troppo la base della crostata.

Eccola pronta per essere gustata con tutti i vostri sensi.




BUON APPETITO!!!

Partecipo al terzo contest Molino Chiavazza

Etichette