giovedì 9 giugno 2011

MARSHMALLOWFONDANT - LA MITICA PASTA MMF




Ebbene sì anche io mi sono fatta sedurre da questa pasta che impazza sul web. Pasta? Si una pasta, perchè dalle caramelle "morbidose" che piacciono tanto ai bimbi, che arrivano da oltre oceano, si può ottenere una pasta con la quale ricoprire torte, fare decorazioni fiori, fiocchi, pupazzi e tutto quello che ci suggerisce la nostra fantasia per ottenere quelle torte tipiche americane tutte colorate, bellissime che sembrano quasi plastificate. Infatti il mmf una volta lavorato si presenta tipo il pongo ed è per questo che con esso possiamo ottenere qualsiasi cosa. Il mmf è una buona alternativa alla tanto osannata pasta di zucchero, che ancora non ho provato a fare, ma sulla quale mi cimenterò molto presto. E' necessario, anche se non facile, trovare i mm bianchi che poi andremo a colorare con colori alimentari necessariamente in gel o in pasta, mai quelli liquidi, perchè i colori rimangono sbiaditi. Il mmf al contrario di quello che si pensa non è dolcissimo, nè stucchevole, ed è ottimo per ricoprire torte, perchè potete poi riporre la torta tranquillamente in frigo, perchè il mmf non indurisce ma rimane bello morbido e la torta si taglia molto facilmente. Andiamo a vedere come prepararlo.



INGREDIENTI (per ricoprire una torta da 26 cm e qualche decorazione)

150 gr. di MARSHMALLOW BIANCO

330 gr. di zucchero a velo (non usare quello fatto in casa perchè privo di amido non verrebbe bene)

3 cucchiai d'acqua



Mettiamo in una pentola il marshmallow bianco con tre cucchiai d'acqua.


Lasciamo sciogliere lentamente a bagno maria.


Mescolate di tanto in tanto.

Una volta sciolte le caramelle aggiungete, togliendo la pentola dal fuoco e dall'acqua calda, 125 gr. di zucchero a velo a pioggia e mescolate continuamente.



Fate incorporare bene lo zucchero alle caramelle sciolte.


Versate la metà dello zucchero a velo rimasto (ossia sui 100 gr.)  rispetto alla quantità totale, sul tavolo.


Versate le caramelle sciolte sullo zucchero a velo sul tavolo.



Versate sopra le caramelle tutto lo zucchero a velo rimasto (105 gr.), in maniera da ricoprirle tutte.


Infarinatevi per benino le mani con lo zucchero a velo ed iniziate a lavorare le caramelle, piano piano e avendole ricoperte di zucchero non verrete quasi mai in contatto con esse.


Quando le caramelle avranno incorporato buona parte dello zucchero, iniziate a lavorare bene la pasta marshmallow come fosse la massa per fare il pane.







Una volta incorporato tutto lo zucchero, le vostre mani rimarranno pulite.

Otterremo una pasta liscia e morbida che andremo ad avvolgere con della pellicola per alimenti.



Lasciamo riposare la pasta per venti quattro ore prima del suo utilizzo, NECESSARIAMENTE IN CREDENZA MAI IN FRIGO.



Una volta che la pasta avrà riposato (alcune dicono che bastano anche soltanto dodici ore), possiamo utilizzarla come vogliamo: per ricoprire torte, fare decorazioni, per tutto ciò che ci suggerisce la nostra fantasia.

CONSIGLI:
faccio un riassunto dei consigli che ho trovato su una pagina utilissima di cookaround che vi consiglio di visitare qui.

1) usare sempre zucchero a velo acquistato al supermercato e non fatto in casa, perchè gli amidi che contiene ci aiutano ad impastare meglio la pasta mmf

2) usare sempre caramelle lisce, perchè quelle con lo zucchero sopra rendono la pasta più dura, e bianche perchè poi potremo colorare il mmf con i coloranti.

3) usare sempre coloranti in gel o in pasta perchè con quelli liquidi otteniamo colori sbiaditi e ne dovremmo usare grosse quantità.

4) la pasta mmf ben sigillata nella pellicola trasparente, conservata in credenza, dura anche qualche mese

5) le decorazioni in mmf una volta preparate possono essere conservate in una scatola di latta ben chiusa per parecchio tempo

6) la torta ricoperta con mmf potete tranquillamente metterla in frigo, perchè il mmf non indurisce, ma rimane bello morbido e la torta si taglia facilmente. Necessariamente la torta ricoperta di mmf deve essere precedentemente ricoperta con panna montata ben soda, ghiaccia, gelatina di albicocche, un velo di crema o crema al burro. Io opto sempre per la panna montata, in quanto le più esperte dicono che la crema tende a far trasudare la pasta facendo vedere le bozze sotto la copertura.

7) le decorazioni possono essere fissate sulla torta con ghiaccia densa, cioccolato fuso o semplicemente bagnandole leggermente con dell'acqua

8) per assemblare le varie parti delle decorazioni potete usare dell'acqua

9) la copertura in mmf non è dolcissima e lo strato che ricopre la torta è talmente fino che non appesantisce. Per stendere la pasta di mmf usate zucchero a velo o amido per dolci. Quello in eccesso che vi rimane sopra lo togliete con un pennello.

10) dopo un pò di tempo la pasta mmf conservata può risultare un pò dura per renderla morbida e lavorabile basta metterla qualche secondo nel microonde (io ho usato 100w per 5 secondi) o nel forno caldo. A volte basta solo lavorarla con le mani o colorarla per renderla nuovamente morbida e lavorabile.

Per tanti altri utili consigli visitate questa pagina ci sono tanti consigli utili che io personalmente ho seguito e rimandano ad ottime pagine per le decorazioni.

E poi via alla fantasia, nei prossimi giorni vi farò vedere cosa ho preparato io con i miei mmf (ne ho preparati due tipi) e come al solito...

BUON APPETITO!!!

12 commenti:

  1. Ma che brava che sei stata!!! L'ho fatto solo una volta e mi sono trovata benissimo, a distanza di parecchio tempo era ben lavorabile. Complimenti cara!!!

    RispondiElimina
  2. e benvenuta nel club delle amanti del MMF!!! ;-) ma chi è quella santa persona che ti fotografa mentre hai le mani belle zeppe di MMF!??!!?
    un bacione

    RispondiElimina
  3. Anche a me piace tanto ma devo fare pratica!!! Brava ha un bell'aspetto!!

    RispondiElimina
  4. Non l'ho mai fatta perchè pensavo fosse dolcissima...mi hai aperto un mondo. Grazie!

    RispondiElimina
  5. @Ylenia: grazie tesoro sei sempre molto carina
    @Fra: eh eh eh il maritozzo non può solo mangiare...e a volte anche la principessina più grande (sette anni)
    @Agata: infatti anche io devo fare pratica, ma è questo il bello...imparare ogni giorno
    @franci: non è dolcissima nè stucchevole, almeno a mio gusto...provala

    RispondiElimina
  6. Ma secondo te è meglio l'mmf o la pdz?

    RispondiElimina
  7. @ Anonimo: secondo me come copertura è meglio la pdz la migliore quella setosa al miele, buonissima al gusto, alta lavorabilità eccezionale. Mentre per i pupazzi a volte mi trovo meglio con mmf. E' più elastico e tende meno a sbriciolare. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma quando tende a sbricilar, che si fa per farlo tornare elastico?

      Elimina
    2. Puoi provare ad ungerti un pochino le mani con olio o burro e provare a lavorarlo...Sbriciola se hai messo troppo zucchero a velo...Ciao

      Elimina
  8. ciao a tutti, potreste darmi un consiglio (sempre se esiste) ho fatto il nanetto pisolo con mmf su carta forno e poi con le mani umide l'ho bagnato un pò (secondo me era per assemblare i pezzi)ora mmf è morbido credete indurirà o perlomeno riusciro a staccarlo dalla carta forno per metterlo sulla torta? helppp meeee please sono una pasticciona lo so!

    RispondiElimina
  9. ho studiato il tuo post e ho applicato i tuoi consigli... finalmente il nostro esperimento è riuscito e ovviamente ti abbiamo linkato!!
    http://www.sulemaniche.it/una-torta-di-benvenute-e-bentornate/09/2012/
    grazieee
    un bacio

    RispondiElimina