Sugar And Cakes

giovedì 26 maggio 2011

TORTA AL TESTO - LA CRESCIA UMBRA


Questa di cui vi parlo oggi è la "torta al testo" conosciuta sin dall'antichità tipica della tradizione perugina. Deve il suo nome al "testo", la pietra piatta refrattaria resa rovente dal fuoco ed utilizzata in origine per la sua cottura, ma in Umbria la chiamano anche "crescia", "torta del panaro", o "pizza sotto il fuoco". Si tratta di un succedaneo del pane, infatti è una schiacciata di farina, acqua, olio d'oliva, sale e lievito. Veniva preparata in occasione dei grandi lavori nei campi quando occorreva saziare grandi appetiti e bisognava risparmiare il più prezioso pane. Oggi viene gustata naturale o farcita con prosciutto, salsiccia cotta, verdure lesse ripassate in padella, porchetta, stracchino e rucola. Io non avendo il fuoco l'ho cotta sul gas utilizzando una padella antiaderente, anche se nei giorni successivi ho ritrovato il testo. Ecco come si prepara.

INGREDIENTI (per due torte dipende anche dal diametro della padella o testo):

500 gr. farina "0" (io ho usato quella per piadina)

4 cucchiai di olio extravergine di oliva
250 ml. acqua calda

1 cucchiaino di sale

1 cucchiaino di zucchero

1 bustina di lievito pizzaiolo (o un cubetto di lievito di birra)


Versiamo la farina sul tavolo.


Aggiungiamo il sale.



Aggiungiamo lo zucchero.


Aggiungimo il lievito e mescoliamo il tutto con le mani e creiamo il buco al centro della fontana.

Versiamo nel centro l'olio extravergine d'oliva, iniziando ad impastare con la forchetta raccogliendo la farina ai lati.


Quando il composto inizia ad indurirsi, iniziamo lentamente ad impastare aggiungendo l'acqua.



Iniziamo ad impastare con le mani fino ad esaurire tutta la farina.
Otterremo un composto omogeneo e morbido che lasciaremo riposare quindici minuti sul tavolo.



Dividiamo l'impasto in due e stendiamo due dischi di pasta dello stesso diametro del nostro testo o padella dove effettueremo la cottura.



I nostri due dischi devono essere alti un centimetro e mezzo.

Riscaldiamo la padella o testo a fuoco alto.

Buchiamo la superficie dei due dischi di pasta con i rebbi della forchetta.



Per sapere se la padella o il testo ha raggiunto la temperatura idonea per la cottura dobbiamo fare la prova della farina ossia mettere un pizzico di farina nella pentola e questa deve diventare dorata, non deve bruciare. E' questo il momento di cuocere la torta al testo.
Mettiamo un disco di pasta nella padella e lasciamo cuocere due-tre minuti per lato rigirandola spesso.



La torta cuoce comunque in circa quindici minuti.

Cuociamo anche l'altro disco di pasta.

La torta al testo è pronta per essere farcita.




Io l'ho farcita con prosciutto e salame, ma potete farvi aiutare da tutta la vostra fantasia o dai miei suggerimenti sopra.



4 commenti:

  1. buonissima anzi super io l'ho farcita prima di metterla sul testo

    RispondiElimina
  2. Buonissima!!sai ke l'ho fatta anch'io?mamma che buona!!!grazie mille tesoro per queste fantastiche ricette :))

    RispondiElimina
  3. @ Anna: hai messo il formaggio?
    @ Tina: grazie a te per il contest
    @ Ottobre55: grazie molto gentile sempre presente

    RispondiElimina

Etichette