Sugar And Cakes

giovedì 5 maggio 2011

TAGLIATELLE ALL'UOVO CON ZUCCHINE, POMODORINI E FUNGHI PORCINI





Avevo detto che mi era talmente piaciuto fare la pasta fatta in casa, che avrei sicuramente riprovato. Infatti così è stato e devo dire che di volta in volta si prende meglio la mano e il risultato è sempre più ottimale grazie anche ad una spettacolare farina: Molino Rosignoli PASTA FRESCA E GNOCCHI. Devo consigliarvi vivamente di provare almeno una volta questa farina e sicuramente non la lascerete più, perché grazie ad essa otterrete un ottima pasta all'uovo fatta in casa che non ha nulla da invidiare a quella del negozio anzi. Mi ha veramente stupito la sua consistenza così impalpabile, che rende l'impasto morbido e facilmente lavorabile. Le uova legano da subito benissimo, è impossibile avere grumi, una consistenza che non ho mai sinceramente trovato in altre farine. Grazie a Molino Rosignoli e alle mie manine ecco le mie tagliatelle. 


INGREDIENTI (per le tagliatelle) per quattro persone:

 
400 gr. di farina PASTA FRESCA E GNOCCHI Molino Rosignoli

4 uova a temperatura ambiente





INGREDIENTI (per il sughetto):

2 zucchine

500 gr. pomodorini pachino

30 gr. funghi porcini secchi

1 scalogno

Vino bianco

1 cucchiaino di dado granulare

Sale, pepe e olio extravergine d'oliva

Prepariamo il sughetto

In una ciotola con dell'acqua calda, mettiamo in ammollo i funghi secchi.




Tagliamo finemente lo scalogno e lo mettiamo in una padella abbastanza grande per saltarci poi le tagliatelle.




Laviamo e togliamo le estremità alle zucchine.

Affettiamo a rondelle le zucchine nella padella, saliamo, pepiamo e irroriamo con olio extravergine d'oliva.




Accendiamo a fiamma vivace e lasciamo cuocere le zucchine per una diecina di minuti.

Intanto laviamo e tagliamo a metà i pomodorini.

Scoliamo e tagliamo con le forbici i funghi.

A questo punto aggiungiamo i funghi alle zucchine, saliamoli leggermente, mescoliamo e lasciamo rosolare a fiamma vivace alcuni minuti.





Sfumiamo con vino bianco.




Lasciamo evaporare un pochino il vino.

Aggiungiamo i pomodorini in padella e saliamo solo sopra i pomodori.




Mescoliamo bene e a questo punto aggiungiamo un cucchiaino di dado granulare e abbassiamo il fuoco al minimo.

Lasciamo cuocere lentamente per una mezz'ora e comunque fino a quando tutto sarà cotto perfettamente, badando a non far asciugare troppo il sughetto visto che le tagliatelle sono molto porose e assorbono molto il sugo.




Prepariamo la pasta all'uovo





Creiamo il buco al centro e ci apriamo le uova.




Aggiungiamo un pizzico di sale.

Iniziamo a sbattere le uova con la forchetta raccogliendo la farina ai lati, fino a quando le uova non iniziano ad indursi.




A questo punto iniziamo ad impastare con le mani portando tutta la farina al centro.




Otteniamo un impasto solido e grumoso.




Ci laviamo le mani ed iniziamo il momento più importante: impastare.

Dovremo impastare per almeno quindici minuti con un movimento continuo:  si prende l'impasto, si tira verso l'interno e si spinge con forza verso l'esterno, con una mano sull'altra.



Si fa fare all'impasto un quarto di giro e si procede sempre allo stesso modo all'infinito, fino a quando la pasta non diventerà bella liscia ed omogenea.
A questo punto mettiamo il nostro impasto a riposare avvolto nella pellicola per mezz'ora.
Prepariamo le tagliatelle
Riprendiamo il nostro impasto ed iniziamo a tirare la sfoglia.
Una sfoglia perfetta deve essere alta mezzo millimetro.
Dobbiamo spingere la sfoglia con il mattarello con un movimento di pressione quando si va verso avanti e di rilasciamento quando si torna indietro.
Facciamo fare alla nostra sfoglia un quarto di giro e proseguiamo allo stesso modo.
A questo punto infariniamo la sfoglia ottenuta e la ripieghiamo su se stessa.
Tagliamo la sfoglia per ottenere le nostre tagliatelle della larghezza che desideriamo, io le amo abbastanza larghe.
Dobbiamo comunque srotolare subito le tagliatelle affinché non si attacchino su se stesse.
Proseguiamo in questo modo fino a tagliare tutta la sfoglia, badando sempre ad infarinare le tagliatelle ottenute.
Montiamo le tagliatelle
Mettiamo a bollire dell'acqua salata e raggiunto il bollore, buttiamo le tagliatelle.
Rimettiamo il coperchio e teniamolo con la mano, come sentiamo salire l'acqua, spengiamo il fuoco un attimo prima che l'acqua si versi.
Le tagliatelle sono cotte.
Le scoliamo e le mettiamo nella padella con il sughetto.
Riaccendiamo il fuoco a fiamma alta e cospargiamo le tagliatelle con abbondante parmigiano IN.AL.PI.
Saltiamo le tagliatelle ed impiattiamo.
Le tagliatelle sono pronte.
BUON APPETITO!!!

Etichette