Sugar And Cakes

martedì 10 maggio 2011

PIADINA ROMAGNOLA NUOVI GUSTI E VARIAZIONE RICETTA - E ADESSO QUALE SARA' PIU' BUONA?








Incuriosita dal fatto che molte di voi mettevano il latte al posto dell'acqua e un pochino di lievito ho deciso di provare, perchè dal tronde la curiosità è femmina no? E ora però abbiamo un problema serio e cioè quale sarà più buona? Boh...Vi elenco le differenze: la prima è più la vera piadina, rimane più sottile, mentre la seconda è più morbida anzi morbidissima, però questa si mantiene meglio ossia se la mangi fredda il giorno dopo è ancora buonissima, mentre la prima da vera piadina se la mangi il giorno dopo fredda rimane abbastanza rigida tende quasi a rompersi. Come d'altronde ti succede se lasci la confezione delle piadine del supermercato, aperta in frigo. Quindi il risultato di tutta questa disamina è: sono buonissime entrambe, come al solito dipende solo dai gusti personali. Come per le altre ho usato la spettacolare farina per piadina la Romagnola Lo Conte. Bando le ciance, passiamo alla ricetta.

INGREDIENTI (per ricavare sette piadine):









100 gr. di strutto

250 ml. di latte

1/2 bustina di lievito pizzaiolo


INGREDIENTI PER FARCIRE:

350 gr. di rucola

1 confezione di squaquerone

100 gr. prosciutto cotto

100 gr. prosciutto crudo

2/3 pomodori


Prepariamo l'impasto

Mettiamo nel frullatore il latte tiepido e lo strutto.



Aggiungiamo a pioggia la farina per piadina la romagnola Lo Conte.



Frulliamo il tutto ed otterremo un composto quasi omogeneo.



Riversiamo l'impasto sul tavolo e lavoriamolo velocemente con le mani.



Lasciamolo riposare per quindici minuti sul tavolo.

Riprendiamo il nostro impasto, lo dividiamo in sette parti e ricaviamo tutte palline.



Tiriamo con il mattarello le palline d'impasto, per ottenere dei dischi di 15-20 cm di diametro.



Cuociamo e montiamo le piadine

Laviamo ed asciughiamo la rucola.

La mettiamo in una ciotola e la condiamo con sale ed olio extravergine d'oliva.



Scaldiamo una padella antiaderente o una piastra e cuociamo due minuti per lato una piadina alla volta.



Prima di rigirarla facciamola ruotare per due volte su se stessa.

Una volta cotte tutte le piadine da entrambi i lati procediamo per farcirle.



1° GUSTO

Spalmiamo un pò di squaquerone sulla metà della piadina e la chiudiamo a metà su se stessa.



Rimettiamo la piadina in padella qualche minuto per far sciogliere il formaggio.



In un piatto riapriamo la piadina e adagiamo sopra il formaggio alcune fette di prosciutto crudo.



Aggiungiamo un pò di rucola.



La nostra piadina è pronta.


2° GUSTO

Laviamo i pomodori, li  affettiamo e li saliamo.

Spalmiamo nuovamente una piadina con delle squaquerone, la richiudiamo su se stessa e la rimettiamo in padella per far sciogliere il formaggio.


La rimettiamo nel piatto e adagiamo sul formaggio qualche fetta di prosciutto cotto.


Aggiungiamo qualche fetta di pomodoro.



Mettiamo la rucola.


E l'altra nostra piadina è pronta.



Buonissime entrambe.

Etichette