Sugar And Cakes

giovedì 21 aprile 2011

TAGLIATELLE FATTE IN CASA CON POMODORINI, PISELLI E SALSICCIA





Come ho detto nel post dedicato alla pasta all'uovo, domenica ho voluto cimentarmi in questa preparazione e questa volta ho provato con le tagliatelle. Sono venute proprio come piacciono a me, belle porose, non troppo sottili, perché per i miei gusti rimarrebbero languide, abbastanza larghe, ma non troppo, altrimenti evolverebbero nelle pappardelle. Ho voluto prepararle con questo sughetto veramente delizioso. Vi lascio la ricettina.



INGREDIENTI TAGLIATELLE (per quattro persone):

Per ogni persona sono necessari 100 gr. di farina e 1 uovo.

4 uova necessariamente a temperatura ambiente
un pizzico di sale

INGREDIENTI SUGHETTO (per quattro persone):

200 gr. piselli

20 pomodori pachino

1 salsiccia

1 scalogno

Sale, pepe, olio d'oliva

2 cucchiaini di dado granulare

Vino bianco

Preparazione sughetto 

Mettiamo i piselli con lo scalogno tagliato finemente in una padella abbastanza larga, per poi saltarci le nostre tagliatelle.

Saliamo, pepiamo e irroriamo con dell'olio extravergine d'oliva.
Accendiamo a fuoco vivace e lasciamo cuocere cinque minuti.
Sfumiamo con del vino bianco e lasciamo a fuoco vivo per una diecina di minuti.

Aggiungiamo un bicchiere di acqua calda e due cucchiaini di dado granulare.


Abbassiamo il fuoco a metà e lasciamo cuocere per una diecina di minuti.
Incorporiamo i pomodorini pachino dopo averli lavati e tagliati a metà.


Spezzettiamo grossolanamente la salsiccia sui piselli e pomodorini.

Regoliamo con un pochino di sale e abbassiamo la fiamma al minimo.
Lasciamo cuocere lentamente e completamente, lasciando però il sughetto morbido, perché le nostre tagliatelle ne assorbiranno parecchio.


Preparazione tagliatelle
Iniziamo con il versare la farina sul tavolo a fontana.
Creiamo un buco al centro, dove apriremo le nostre uova.
Aggiungiamo il pizzico di sale.
Iniziamo a sbattere le uova e a raccogliere lentamente ai lati la farina.
Continuiamo ad impastare con la forchetta fino a quando le uova non iniziano ad indurirsi un po’.
Ora iniziamo ad impastare con le mani, portando tutta la farina al centro ed iniziamo ad impastare con le dita.
Otterremo un impasto abbastanza solido e grumoso.
Ora possiamo lavarci le mani ed iniziare ad impastare la nostra pasta.
Dovremo impastare per almeno quindici minuti con un movimento continuo.
Si prende l'impasto, si tira verso l'interno e si spinge con forza verso l'esterno, con una mano sull'altra.
Si fa fare all'impasto un quarto di giro e si procede sempre allo stesso modo all'infinito, fino a quando la pasta non diventerà bella liscia e omogenea.
Ora mettiamo a riposare la nostra pasta avvolta nella pellicola trasparente per mezz'ora in un luogo fresco.
Passato il tempo necessario, l’impasto sarà più elastico e facile da utilizzare.
Riprendiamo la nostra pasta e tiriamo la sfoglia.
Una sfoglia perfetta deve essere alta mezzo millimetro.
Dobbiamo spingere la sfoglia con il mattarello con un movimento di pressione quando si va verso avanti e di rilasciamento quando si torna indietro.
Facciamo fare alla nostra sfoglia un quarto di giro e proseguiamo allo stesso modo.
Una volta ottenuta la nostra sfoglia, possiamo tagliarla a secondo dell'uso che ne dobbiamo fare.
Infariniamo la sfoglia l'arrotoliamo e la tagliamo a misura ossia mezzo centimetro.
Dobbiamo necessariamente srotolarla subito appena tagliata e spolverizzare con la farina le tagliatelle ottenute a mano a mano che vengono tagliate e srotolate, affinché non si appiccichino una sull'altra.
Una volta tagliata tutta la sfoglia possiamo accendere l'acqua per la loro cottura.

Montiamo le tagliatelle

Attendiamo che l'acqua salata arrivi a bollore.
Buttiamo le nostre tagliatelle nell'acqua bollente salata facendo attenzione a non farle appiccicare.
Chiudiamo la pentola con il suo coperchio e teniamolo con una mano.
Nel giro di pochi minuti sentiremo salire l'acqua sotto il nostro coperchio, è questo il momento di spegnere le tagliatelle proprio un attimo prima che l'acqua versi.
Le tagliatelle sono salite, quindi sono cotte.
Scoliamole e riversiamole nella padella con il sughetto e riaccendiamo la fiamma a fuoco vivace.

Spolveriamo con abbondante parmigiano e saltiamo le nostre tagliatelle.

Ecco qua sono pronte per essere impiattate.

Serviamole calde.

BUON APPETITO!!!

Etichette