Sugar And Cakes

domenica 6 marzo 2011

CASTAGNOLE



E’ carnevale e dalle nostre parti è tradizione preparare le castagnole.  Non so se assumono nomi diversi a secondo delle zone d’Italia, ma si tratta di un dolce tipico del carnevale ovviamente fritto e arricchito da una cascata di miele. Ottime come dessert, ma anche per fare colazione, merenda o in qualsiasi momento della giornata, anche se ne potrebbe risentire la nostra linea!!! Ma il carnevale è carnevale ed anzi non sarebbe carnevale senza i suoi dolci tipici e le castagnole sono uno di questi. I bambini le adorano!!!

INGREDIENTI:
4 uova
500 gr. di farina più q.b. per stendere e impastare
1 bicchiere di latte
½  bicchiere d’olio di semi
½  bicchiere di mistrà o sambuca
200 gr. zucchero
scorza di un limone grattugiata q.b.
1 bustina di vanillina
1 bustina di lievito vanigliato per dolci
Miele liquido q.b.

Mettiamo sul tavolo la farina, con lo zucchero e la bustina di vanillina.

Mescoliamo il tutto con le mani e creiamo la classica fontana.
Al centro apriamo le uova intere e le sbattiamo con la forchetta.

Aggiungiamo lentamente il latte, impastando sempre con l’aiuto della forchetta.

Iniziamo ad aggiungere l’olio una volta esaurito tutto il latte, lasciandone però un pochino da parte.

Iniziamo ad impastare con le mani ed aggiungiamo il liquore e continuiamo ad impastare fino a quando non abbiamo esaurito tutta la farina.
Ora aggiungiamo, sempre impastando con le mani, la piccola parte di olio messo da parte.
Se fosse necessario, aggiungiamo un po’ di farina se quella utilizzata non fosse bastata per esaurire tutti i liquidi.
Soltanto alla fine aggiungiamo la bustina di lievito per dolci e continuiamo ad impastare.
E’ fondamentale per un’ottima riuscita del dolce aggiungere il lievito per ultimo e il liquore a metà impasto e non direttamente sulle uova (in gergo si dice che le “cuocerebbe”).
Abbiamo così ottenuto il nostro impasto che necessariamente dovrà comunque risultare un po’ appiccicoso, solo così le nostre castagnole verranno morbidissime.


Lasciamo l’impasto a lievitare un’ora coperto sul tavolo.
Passato il tempo necessario, riprendiamo l’impasto e ne tagliamo una parte.

Stendiamo una sfoglia abbastanza altina almeno un paio di centimetri.
Tagliamo la sfoglia con un taglia pasta tracciando delle linee diagonali per ottenere così la classica forma a rombo.

Procediamo in questa maniera fino ad esaurire tutto l’impasto.
Ora abbiamo le nostre castagnole pronte sul tavolo.
Scaldiamo l’olio nella friggitrice a 180 gradi oppure possiamo anche friggerle nella padella, io, però preferisco utilizzare la friggitrice, perché con essa riescono meglio i fritti secondo me.
Buttiamo le castagnole nell’olio bollente un poche alla volta secondo quante ne entrano nel cestello, badando però che nell’olio aumentano di volume, quindi sarebbe meglio cuocerne tre o quattro alla volta.
Una volta cotte ed asciugate sulla carta assorbente, le disponiamo sul piatto.
Versiamo del miele liquido, abbondantemente a cucchiaiate, sulle castagnole.



Se il miele non fosse liquido, possiamo mettere il barattolo aperto immerso in una pentola con dell’acqua e lasciarlo andare sul fuoco fino a quando non diverrà liquido.
Et voilà il nostro dolce di carnevale è pronto per essere divorato.

BUON APPETITO!!!

Etichette